SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione
elzide
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 223
Iscritto il: 19/11/2018, 11:07

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da elzide » 30/11/2018, 7:38

elzide ha scritto:
nikkkk ha scritto:io non sottovaluterei la bella differenza di prezzo delle munizioni, le 45 costano ed essendo da difesa per farci bene la mano ci sparerei almeno 10 scatole ed altre 3/4 minimo l'anno a seguire

la pitbull la valutai anch'io (leggerissima e compatta x il calibro) ma in 44 spl, poi cambiai idea proprio per il costo delle munizioni
Non mi pare che ci sia una gran differenza di prezzo; guarda!
Immagine
Immagine

dibiro
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 496
Iscritto il: 06/01/2017, 9:20

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da dibiro » 30/11/2018, 8:53

Alpha63 ha scritto:@dibiro
entro nella discussione solo per chiedere se risponde al vero quanto segue che ho letto tempo fa:
I calibri da revolver possono essere usati con pallottole dal profilo piatto (wad cutter), quelli da semiauto no, per questioni di alimentazione.
Poichè la palla a profilo piatto ha una cessione energetica ed una capacità invalidante pressochè ottimale in relazione all'energia che ha e che nessuna palla dal profilo troncoconico od ogivale può fare altrettanto ogni calcolo matematico è soltanto orientativo; può accedere che gli effetti migliori li renda la palla da revolver anche quando la matematica dice il contrario.

Che ne pensi?
Alpha,
I calcoli matematici di balistica terminale riferiti a bersagli viventi sono ancora ai primi passi. O perlomeno sno ai primi passi della divulgazione al pubblico.
Certamente i dati meccanici e geometrici (energia, massa e diametro) sono insufficienti per valutare l'effetto sui tessuti, anche perchè finora nessuno ha scritto l'equazione della vita e neppura quella della morte (ammesso che siano diverse).
Mi guardo bene dal dare pareri su munizioni da difesa per una serie di motivi, primo fra tutti perchè non sono nè medico nè veterinario. Ho solo cercato di spingere qualche collega a riflettere da solo sui dati che ha davanti.

Avatar utente
paolo.brsh@gmail.com
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 269
Iscritto il: 09/01/2018, 18:16

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da paolo.brsh@gmail.com » 30/11/2018, 10:17

elzide ha scritto:Ciao Paolo.brsh
Invece mi interessa molto il fatto che il cal.45 non usa le "half clips"; vorrei che mi spiegassi meglio la faccenda, in quanto, non essendo un esperto, ad essere sincero ed a costo di fare la figura del fesso (che, peraltro, mi riesce molto congeniale) non ne ho mai sentito parlare.
Circa il fatto di usare un bossolo nato per le pistole semiauto in un revolver, in effetti, anche io sono MOLTO perplesso al riguardo; infatti avevo scritto."...di SNUB NOSE in calibro 38 SP ce ne sono a DOZZINE, ma le SNUB NOSE in calibro 45 si contano sulla punta delle dita; il che, vorrà pure dire qualcosa!"
Però non riesco a capire "che cosa"!
Mi interesserebbe molto saperlo, perchè è una cosa importante per decidere, o meno, l'acquisto.
Tra l'altro, la PITBULL, sia per il prezzo irrisorio che per come è fatta, non è che mi dia molto affidamente; sebbene le prove a fuoco che ho visto su YOUTUBE mi sembrino alquanto convincenti e rassicuranti (ma YOUTUBE è solo YOUTUBE, non la realtà). :dubbio:
Ciao
siccome i bossoli per pist autom sono rimless si appoggiano (head space) al gradino che c'è alla fine della camera di cartuccia,
in una semiauto il complesso carrello/molla crea un carico che posiziona abbastanza bene il tutto anche se i bossoli sono tra loro diversi e la camera è una sola.
Nei revolver le camere sono 5 o più, e l'esecuzione delle stesse per sparare un bossolo rimless deve essere certosina, devono essere possibilmente identiche, cosa che reputo difficile con i sistemi automatizzati di produzione,
Ecco perche i bossoli rimmed funzionano meglio nei revolver, si appoggiano col bordino e quello che va in camera ha meno inportanza, puoi sparare colpi di lunghezza diversa (38 e 357) e le tolleranze tra bordo del bossolo e fusto posteriore dell'arma sono più facili da gestire.
La S&W aggira il problema usando delle clip che tengono i bossoli per il rim
(cerca: half moon clip for 9 para) che xo non risolvono completamente il problema.
Ho esperienza del revolver s&w venduto sia in 9para che in 9x21, ne ho provati due esemplari,
quello in 9,21 in doppia azione non riusciva a comletare la semirotazione del tamburo per motivi incerti,
dopo un anno di riparazione è tornato ma il proprietario lo ha venduto senza provarlo.....
quello in 9 para aveva qualche prob di percussione, prob xc le clip diverse o inadatte.
non capisco come puo funzionare il revolver in 45 senza le clip...
ciao
paolo brsh

paperinik61
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 425
Iscritto il: 06/09/2018, 18:24

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da paperinik61 » 30/11/2018, 10:49

dibiro ha scritto:
Alpha63 ha scritto:@dibiro
entro nella discussione solo per chiedere se risponde al vero quanto segue che ho letto tempo fa:
I calibri da revolver possono essere usati con pallottole dal profilo piatto (wad cutter), quelli da semiauto no, per questioni di alimentazione.
Poichè la palla a profilo piatto ha una cessione energetica ed una capacità invalidante pressochè ottimale in relazione all'energia che ha e che nessuna palla dal profilo troncoconico od ogivale può fare altrettanto ogni calcolo matematico è soltanto orientativo; può accedere che gli effetti migliori li renda la palla da revolver anche quando la matematica dice il contrario.

Che ne pensi?
Alpha,
I calcoli matematici di balistica terminale riferiti a bersagli viventi sono ancora ai primi passi. O perlomeno sno ai primi passi della divulgazione al pubblico.
Certamente i dati meccanici e geometrici (energia, massa e diametro) sono insufficienti per valutare l'effetto sui tessuti, anche perchè finora nessuno ha scritto l'equazione della vita e neppura quella della morte (ammesso che siano diverse).
Mi guardo bene dal dare pareri su munizioni da difesa per una serie di motivi, primo fra tutti perchè non sono nè medico nè veterinario. Ho solo cercato di spingere qualche collega a riflettere da solo sui dati che ha davanti.
infatti quello che io ho scritto l'ho scritto perchè sono un medico anche se nessuno mi ha cagato...
...la trasgressione non è una cosa da fare, ma un modo di fare una cosa...

Avatar utente
mk1
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1819
Iscritto il: 31/03/2015, 15:01
Località: Turin

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da mk1 » 30/11/2018, 10:53

come gia scritto sopra sono anche io della tua stessa idea... :october:
Non c'é cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo
Bud Spencer :pugile:

paperinik61
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 425
Iscritto il: 06/09/2018, 18:24

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da paperinik61 » 30/11/2018, 11:03

mk1 ha scritto:come gia scritto sopra sono anche io della tua stessa idea... :october:
hai risposto a me ?
...la trasgressione non è una cosa da fare, ma un modo di fare una cosa...

Avatar utente
mk1
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1819
Iscritto il: 31/03/2015, 15:01
Località: Turin

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da mk1 » 30/11/2018, 11:17

mk1 ha scritto:io sarò un tipo superficiale ma secondo me è come discutere sul sesso degli angioli... secondo me sulla pellaccia non fa alcuna differnza... mio parere personale ovviamente :october:
si, anemico o no se ti pigli addosso un 38 bene non fà di sicuro...
Non c'é cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo
Bud Spencer :pugile:

paperinik61
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 425
Iscritto il: 06/09/2018, 18:24

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da paperinik61 » 30/11/2018, 11:55

mk1 ha scritto:
mk1 ha scritto:io sarò un tipo superficiale ma secondo me è come discutere sul sesso degli angioli... secondo me sulla pellaccia non fa alcuna differnza... mio parere personale ovviamente :october:
si, anemico o no se ti pigli addosso un 38 bene non fà di sicuro...
Nelle corte distanze, a 4-5 metri, a parità di punto od organo colpito, muori esattamente come se fosse un 9x21, 357 magnum o .45 ACP, il resto sono elucubrazioni mentali tipo se è meglio il Medioplatonismo o l'Hegelismo, parere di medico ovviamente...anche se poco esperto di ricarica... :fischio:
...la trasgressione non è una cosa da fare, ma un modo di fare una cosa...

rsnrrt
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 36
Iscritto il: 22/02/2017, 10:05

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da rsnrrt » 03/12/2018, 11:11

tascopropoint ha scritto:
L'ho scritto, il tamburo nel 625 e credo solo in quello, ha i RISALTI COME QUELLI CHE TROVI IN UNA CANNA DI SEMIAUTO!! Questo fà si che le lunette siano superflue, a patto di scaricare spingendo fuori i bossoli manualmente. Viste le esigue pressioni del calibro, di solito caricato soft, mettendolo in verticale, gli stessi cadono per gravità. Al minuto 2,02 si vedono chiaramente i risalti.

https://youtu.be/s2aGdnExURs?t=122
Da possessore del 625 posso confermare che nella camera del tamburo c'è un risalto, ma questo non è sufficiente. Mi spiego: se metto una cartuccia completa in camera senza clips, questa affonda fino al risalto, ma scende così tanto che è quasi a filo della faccia posteriore del tamburo, ovvero troppo distante poi dal percussore. Le clips, full o semi, oltre a servire alla corretta estrazione dei bossoli (la stella dell'estrattore infatti non impegna la scanalatura della cartuccia), serve anche a tenerli alla corretta distanza per una percussione efficace. Posso inoltre affermare che l'arma ha tolleranze abbastanza strette e vuole cartucce fatte veramente bene, pena difficoltà di caricamento e/o inceppamenti nella rotazione per inneschi un filo sporgenti.

rsnrrt
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 36
Iscritto il: 22/02/2017, 10:05

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da rsnrrt » 03/12/2018, 13:37

tascopropoint ha scritto:
Non dici quale "dash" abbia il tuo 625, ne ho avuti 2, un -2 e un -3, inizio anni '90, 5", Model of 1989, percussore al cane, mai avuto problemi. Usati sempre o quasi in doppia azione. Degli attuali, ...taccio per decenza.

:october: :sigaro: :fischio: :fischio:
il mio è un -5 con canna da 5". Qualche problema lo ho quando uso palle .452, se non le crimpo bene, togliendo ogni minima traccia di svasatura, o la palla non è perfettamente allineata più di qualche volta ho avuto problemi di caricamento. Con palle .451 invece va liscio come l'olio

elzide
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 223
Iscritto il: 19/11/2018, 11:07

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da elzide » 03/12/2018, 14:51

paolo.brsh@gmail.com ha scritto:
elzide ha scritto:Ciao Paolo.brsh
Invece mi interessa molto il fatto che il cal.45 non usa le "half clips"; vorrei che mi spiegassi meglio la faccenda, in quanto, non essendo un esperto, ad essere sincero ed a costo di fare la figura del fesso (che, peraltro, mi riesce molto congeniale) non ne ho mai sentito parlare.
Circa il fatto di usare un bossolo nato per le pistole semiauto in un revolver, in effetti, anche io sono MOLTO perplesso al riguardo; infatti avevo scritto."...di SNUB NOSE in calibro 38 SP ce ne sono a DOZZINE, ma le SNUB NOSE in calibro 45 si contano sulla punta delle dita; il che, vorrà pure dire qualcosa!"
Però non riesco a capire "che cosa"!
Mi interesserebbe molto saperlo, perchè è una cosa importante per decidere, o meno, l'acquisto.
Tra l'altro, la PITBULL, sia per il prezzo irrisorio che per come è fatta, non è che mi dia molto affidamente; sebbene le prove a fuoco che ho visto su YOUTUBE mi sembrino alquanto convincenti e rassicuranti (ma YOUTUBE è solo YOUTUBE, non la realtà). :dubbio:
Ciao
siccome i bossoli per pist autom sono rimless si appoggiano (head space) al gradino che c'è alla fine della camera di cartuccia,
in una semiauto il complesso carrello/molla crea un carico che posiziona abbastanza bene il tutto anche se i bossoli sono tra loro diversi e la camera è una sola.
Nei revolver le camere sono 5 o più, e l'esecuzione delle stesse per sparare un bossolo rimless deve essere certosina, devono essere possibilmente identiche, cosa che reputo difficile con i sistemi automatizzati di produzione,
Ecco perche i bossoli rimmed funzionano meglio nei revolver, si appoggiano col bordino e quello che va in camera ha meno inportanza, puoi sparare colpi di lunghezza diversa (38 e 357) e le tolleranze tra bordo del bossolo e fusto posteriore dell'arma sono più facili da gestire.
La S&W aggira il problema usando delle clip che tengono i bossoli per il rim
(cerca: half moon clip for 9 para) che xo non risolvono completamente il problema.


Ho esperienza del revolver s&w venduto sia in 9para che in 9x21, ne ho provati due esemplari,
quello in 9,21 in doppia azione non riusciva a comletare la semirotazione del tamburo per motivi incerti,
dopo un anno di riparazione è tornato ma il proprietario lo ha venduto senza provarlo.....
quello in 9 para aveva qualche prob di percussione, prob xc le clip diverse o inadatte.
non capisco come puo funzionare il revolver in 45 senza le clip...
ciao
paolo brsh
Grazie delle informazioni :october:

elzide
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 223
Iscritto il: 19/11/2018, 11:07

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da elzide » 03/12/2018, 15:44

Secondo me non è del tutto corretto affermare che, in generale, i dati meccanici e geometrici (energia, massa e diametro) sono insufficienti per valutare l'effetto sui tessuti; ed infatti tutto dipende:
***
1) Dal tipo di armi di cui si sta parlando.
Ed infatti, senza neanche stare perdere tempo a fare i calcoli, scommetto quello che volete che i dati meccanici, geometrici e balistici (energia, massa e diametro ecc.) di un BAZOOKA sono più che sufficienti per desumerne che il loro effetto sui tessuti organici di chicchessia è SICURAMENTE LETALE.
Immagine :mitra:
Mentre invece, senza neanche stare perdere tempo a fare i calcoli, scommetto quello che volete i dati meccanici, geometrici e balistici (energia, massa e diametro ecc.) di una PISTOLA SOFTAIR sono più che sufficienti per desumerne che il loro effetto sui tessuti organici di chicchessia è SICURAMENTE NULLO. :medioevo:
Immagine
La cosa, invece, può essere dubbia per una cal.9x21; ovvero può essere dubbio se essa sia più o meno letale di una cal.38 SP, ma non perchè i dati meccanici, geometrici, balistici ecc. siano inadeguati alla bisogna, bensì soltanto perchè LO SCARTO DI LETALITA' tra armi di potenzialità non eccessivamente differenti, è più difficile da determinare in concreto.
Ma non è certo impossibile, sebbene mai con certezza assoluta; insomma, è come prevedere chi vincerà un incontro tra un peso massimo e un peso piuma, ovvero tra due pesi medi. :pugile: :pugile:
***
2) Dalla valutazione "a parità di condizioni".
Premesso quanto sopra, sento (giustamente) osservare da molti, che, la letalità e/o il potere d'arresto di un colpo di pistola dipendono anche:
- dall'abilità del tiratore;
- dalle condizioni fisiche del bersaglio;
- dal punto in cui viene colpito
e dalle altre condizioni del caso.

Il che è giusto, ma questo non inficia le eventuali differenze tra i dati meccanici, geometrici e balistici delle armi usate, che, ovviamente, vanno considerate "CETERIS PARIBUS" (cioè, "a parità di condizioni"). :laurea:
Altrimenti, per stabilire se una vettura è più veloce di un'altra, bisognerebbe astenersi dal giudizio perchè un autista potrebbe essere più abile di un altro, ovvero perchè una macchina è più vecchia dell'altra...e così via.
Non so se mi sono spiegato! :wink:

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 534
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da Itto » 11/12/2018, 20:08

Premesso che tagliare due o quattro pollici di canna ad un revolver è un sacrilegio perché il revolver è 4 o 6 pollici, gli snub sono degli adattamenti a delle necessità.. in certe situazioni piuttosto di avere nulla va bene anche un sasso o un chiodo e su questa ottica si è arrivati a concepire lo snub, quando i revolver erano usati dalle forze dell'ordine negli Stati Uniti portavano revolver con canne da 4 o da 6 pollici ed è stato così fino a quando la semiautomatica ha preso il posto del vecchio ferro, quindi lo snub non è un'evoluzione del revolver, ma un adattamento a situazioni in cui va bene anche il "meglio di niente.." dico meglio di niente perché un revolver con due pollici di canna perde la metà della potenza e raddoppia il rumore e fa una gran fiammata oltre a perdere molta precisione insomma qualità balistiche distrutte rispetto alla versione "intera" si è dovuto fare perché in certe circostanze un sei pollici è impossibile da portare e il quattro è difficile, quindi se dovete portare addosso l'arma posso capire il "sacrilegio" di "segare la canna" ad un revolver, ma per qualsiasi altro motivo si usi è una follia depauperare le doti di un'arma solo per il gusto di farlo. Anche se la necessità è il porto tenete presente che una Glock 19 è poco più grande ed ha tutto un altro volume di fuoco, tutta un'altra potenza, tutta un'altra precisione.. ed è affidabile tanto quanto un revolver.

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 534
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: SNUB NOSE: è meglio un cal.38 SP o un cal.45 ACP?

Messaggio da Itto » 12/12/2018, 22:02

tascopropoint ha scritto:Ti correggo, la G-19 ha ...le stesse dimensioni di uno S&W snub nose da 2", per spessore e lunghezza. Ma non scordiamo che in Usa il 2" non è quasi mai l'arma ...primaria, ma solo di ...backup!!

:october: :october: :sigaro: :allah: :allah:

Vero, più che altro viene usato da backup in quel contesto va bene.

:october: :october: :october:

Rispondi